Violoncello su modello Gasparo da Salò

Gasparo da Salò è una vera icona per il mio lavoro, spesso mi ispiro ai suoi lavori e ai fantastici strumenti che ci ha lasciato.

Questo violoncello è realizzato con un legno di salice per fondo e fasce che è stato tagliato nel 2007, quando ancora frequentavo la scuola di liuteria, il manico è in pero, la tavola proviene dalla montagna di Pergine Valsugana, la Panarotta, i filetti sono in ebano e bosso.

Violino su modello Domenico Montagnana

Montagnana è nato a Lendinara, vicino Rovigo, nell’anno 1686, esattamente 300 anni prima di me. Cominciò il lavoro di liutaio a Venezia nel 1701. Fu con ogni probabilità un garzone nella bottega di Matteo Sellas, antagonista in quegli anni di Matteo Goffriller. La sua bottega, già attiva nel 1711, si trovava in Calle degli Stagneri, a Venezia ed aveva per insegna il motto: “alla Cremona”. Ecco un mio violino ispirato da questo grande liutaio.

Particolarmente interessante è la scelta di bombature alte, spessori adeguatamente sottili, effe ravvicinate. La struttura di questi strumenti può portare a risultati acustici molto apprezzabili.

Viola copia Gasparo da Salò 40,5 cm

Viola realizzato su modello “Gasparo da Salò” 40,5 cm. Disponibile! Contattami per una prova.

Copia Viola Gasparo da Salò 1580

Gasparo da Salo Luca Olzer viola bresciana

Copia della viola Gasparo da Salo del 1580.

Fondo, fasce e riccio realizzati in salice rosso. Un magnifico legno tagliato sulle rive del lago di caldonazzo dalle ottime proprietà acustiche.

Strumento leggero, reattivo e molto poderoso nel suono.

Lunghezza cassa: 40.5 cm